Formaggio: come abbinarlo al meglio e creare il tagliere perfetto

Formaggio: come abbinarlo al meglio e creare il tagliere perfetto

Come comporre un tagliere di formaggi gustoso e dal sapore equilibrato? Se pensiamo a quanti tipi di formaggi esistono ci renderemo subito conto che non è un’impresa così facile.
Esistono tante varietà di formaggi, ognuna con le sue caratteristiche organolettiche: possiamo trovare formaggi dal sapore delicatissimo e quasi neutro o formaggi forti, spaoriti e pungenti. Quindi come fare per abbinarli ai giusti sapori? Ecco qualche utile suggerimento!

Qualche consiglio sulla composizione del tagliere

Innanzitutto dobbiamo comporre un tagliere che suggerisca un piccolo percorso di degustazione, in senso orario quindi partiamo da formaggi a pasta molle per finire a quelli più duri e stagionati. Il formaggio va servito rigorosamente a temperatura ambiente ed è preferibile “presentare” ai commensali le diverse qualità di formaggio prima che ne cominci la degustazione elencando le caratteristiche principali.
Sul tagliere predisponete delle ciotoline con miele, confetture e salse da abbinare ai formaggi e completate il tagliere con un’insalatina ad esempio di radicchio, ravanelli, mele o pere kaiser. Aggiungiamo anche un cestino con sottili fette di pane, panini di diverse qualità e crackers e l’immancabile ampolla con olio extravergine.

Formaggio: gli abbinamenti giusti (tradizionali e non)

Abbiamo già parlato in un altro articolo su come si fa il formaggio di alcuni abbinamenti consigliati ma qui vogliamo darvi ulteriori consigli per degli abbinamenti perfetti con il formaggio (dividendolo in 4 categorie principali) dai più armoniosi a quelli più insoliti e impegnativi per darvi degli spunti da provare e magari approdare a nuove idee e combinazioni di sapori sulla base dei vostri gusti e della vostra creatività.

  • Formaggio fresco: da abbinare con acciughe, fragola, mela, funghi, cannella, melanzana, pesce affumicato, tartufo, uva.  Ideale in linea generale con la frutta fresca di stagione. Da provare con una salsa di mostarda e pepe nero. Per quanto riguarda le confetture preferite quelle alle pere, fichi, mele, fragole, ribes nero e uva. Attenzione agli abbinamenti col miele che ne possono coprire il gusto estremamente delicato, eventualmente optate per un millefiori.
  • Formaggio stagionato: da provare con banana, prugna, anice, ananas, albicocca, acciughe, basilico, frutti di mare, carciofo romanesco, cipolle, fichi, funghi, pomodoro, patate e noce moscata. Ottimo in generale con la frutta secca. In tema di confetture e marmellate optate per arancia, fichi e cipolla mentre per il miele sono da preferire il miele di castagno, di arancio e il miele di eucalipto.
  • Formaggio di capra: abbinatelo a aglio, agnello, albicocca, barbabietola, anguria, funghi, lamponi, cioccolato, caffè, fichi, noci, pera e zucca. Ottimo con una vinaigrette di olio di oliva ed erbe.
  • Formaggio erborinato: si sposa bene con cavoli e broccoli, funghi, pera, pesca, mirtillo, pompelmo, uva, sedano, noci e zucca. Nel caso del formaggio erborinato abbiniamo marmellate e confetture di agrumi, cipolla, mirtilli, uva e pera oppure miele tipo acacia o millefiori.

Se amate il formaggio e vi piacerebbe provare ad autoprodurlo guardate qui: un corso che fa al caso vostro!
Imparerete a preparare il formaggio da soli e dire: “Questo l’ho fatto io!” quando a tavola arriva un tagliere colmo di mozzarelle, caciotte, formaggi cremosi e ricotta non sarà più un sogno!

ISCRIVITI AL CORSO “FORMAGGIO FAI DA TE”!

 

Fonti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *