Farine gluten free: una lista preziosa per celiaci e non! (seconda parte)

Farine gluten free: una lista preziosa per celiaci e non! (seconda parte)

Nell’ultimo articolo abbiamo parlato delle numerose farine alternative a quelle che contengono glutine che la natura ci offre e vi abbiamo elencato le prime 10.

Oggi vi proponiamo la seconda parte di questa lista di farine gluten free, preziosa per chi è intollerante o celiaco ma anche per chi ama variare la propria alimentazione e sperimentare nuovi sapori e ricette!

  1. Farina di mais – questa farina è utilizzata già per tradizione nelle nostre case, basti pensare alla polenta!
    La farina di mais è davvero tra le più versatili per sostituire quella di frumento nella preparazione di pasta, biscotti, torte, pane e snack e proprio per questo è ormai davvero facile trovarla nei supermercati. La farina di mais è ricavata dalla macinazione del chicco di granturco ed è caratterizzata da un gusto un po’ dolce.
  2. Farina di mandorle – trattandosi di una farina ricavata da un seme oleoso ha delle proprietà eccezionali: ricca di vitamine e grassi monoinsaturi è invece povera di carboidrati (ma attenzione perché ha molte calorie!).
    Molto utilizzata nella preparazione di torte e biscotti si può realizzare anche in casa tritando finemente le mandorle con un mixer.
  3. Farina di miglio – una farina molto ricca in vitamine (A e B) che si ottiene dalla macinazione di due diverse qualità di miglio: in commercio troviamo infatti la farina di miglio dorato e quella di miglio selvatico. Ha un sapore molto delicato e viene utilizzata per la preparazione di dolci e pane anche se va comunque addizionata ad altri tipi di farina.
  4. Farina di piselli – ancora una farina di legumi, in questo caso forse la più utilizzata tra le tante. Grazie al suo alto potere proteico arricchisce dal punto di vista nutrizionale le preparazioni in cui viene utilizzata ed è molto sfruttata da chi segue un regime alimentare vegano. Tradizionalmente usata per le zuppe oggi è molto sfruttata anche nell’ambito della panificazione e dei lievitatati.
  5. Farina di soia – come già detto le farine di legumi apportano importanti nutrienti alle preparazioni se aggiunte alle altre farine di base. La farina di soia contribuisce a rendere gli impasti più morbidi e umidi, è quindi perfetta per la preparazione di pane e pizza.
  6. Farina di quinoa – utilizzata per i prodotti da forno in aggiunta alle altre farine la farina di quinoa – tra l’altro molto digeribile – arricchisce le preparazioni dal punto di vista nutrizionale poiché molto ricca di amminoacidi.
  7. Farina tapioca o farina di manioca – la tapioca è un derivato della pianta della manioca utilizzata sin dall’antichità come preziosa fonte di carboidrati. La tapioca oggi viene utilizzata come addensante ma anche per la preparazione di prodotti da forno.
  8. Farina di riso – assieme a quella di mais è certamente la farina gluten free più diffusa in commercio. Prodotta dalla macinazione del riso bianco è molto ricca di fibre e povera in grassi. I prodotti preparati con la farina di riso risultano molto leggeri e digeribili.
  9. Farina di sorgo o farina di durra – una farina che si ottiene dalla macinazione dei semi della pannocchia del sorgo utilizzata per preparare dolci, focacce e biscotti. Ricca di fibre, vitamine e sali minerali rimane leggera e delicata poiché ha un sapore neutro.
  10. Farina di teff (bianco o rosso) – questa farina va sempre intesa come farina integrale poiché si ricava dalla macinazione di un chicco molto piccolo e non sarebbe possibile quindi separare prima la crusca dalla parte più interna. Usata per preparare pasta frolla, pasta brisée, pane e biscotti ha un sapore pieno, tostato e tendenzialmente dolce.

Vuoi imparare a realizzare con le tue mani ottimi dolci senza glutine?

Non perdere il corso GLUTEN FREE – BASI DI PASTICCERIA!

 

Fonti:

One Response

Comments are closed.